Indice articoli


Non erano mai riusciti a vederla in faccia, a differenza delle sue amiche, che alle cinque di pomeriggio si piazzavano presso le colonnette. Oppure l'avevano vista chissà quante volte, ma non riuscivano a far coincidere il nome con un'immagine. Anche questa volta la luce molto bassa, la tenda scacciamosche all'ingresso ed il fatto che lei stesse rannichiata sul divano non contribuivano a far chiarezza.
Pazienza. Restava sempre la birra al Bar Lucia, all'inizio di Fulminelli Street, come indicava chiaramente la scritta sul muro, sotto alla tabella Via dei Capitelli. Qualche traccia sotto i murales lasciava immaginare che lì, un tempo, c'era la vecchia osteria con gli archi e con le stanze delle ragazze al primo piano. Camion ricordava che sua nonna era diventata amica di una di loro; si erano incontrate al lavatoio: la nonna aveva con sè gli indumenti della famiglia presso cui serviva e Lina le sue lenzuola, ma aveva dimenticato il sapone.
Quella sera il locale era pieno, perchè chi non era riuscito ad entrare alla festa da Undici, un portone più avanti, ed anche chi da là proveniva, si ammassava nei pochi metri quadrati che costituivano il Bar Lucia. I tre amici avevano scordato la festa, ma essere lì significava poter condividere comunque quello che succedeva trenta metri più avanti e quattro piani più in alto. Le feste di quel tipo contribuivano a mantenere una parvenza di vita sociale nell'ormai moribonda Cittavecchia.
Camion non poteva sapere che la persona appoggiata al banco vicino a lui era proprio Clara, la ragazza di Undici, che diversi anni dopo lo avrebbe tirato fuori dai guai a Berlino prestandogli un bel po' di soldi, Clara che vent'anni più tardi avrebbe avuto un figlio dal suo nuovo compagno e l'avrebbe fatto nascere sulle spiaggie dell'Oceano Indiano.
Nella mente di Camion stava per apparire una nebulosa composta da tutte queste immagini, nello stesso momento in cui nel bar entrava una Vespa a tutto gas e, facendosi largo tra la folla, nonostante le colorite bestemmie, si schiantava contro la porta del cesso.
Le risate di tutti i presenti avevano dissolto la nebulosa. 

Go to Top
Template by JoomlaShine