rospo sito

 

Sabato 15 giugno 2002, alle ore 21, si è tenuta la lezione / spettacolo di poesia di Stefano Cavedoni.

L'autore ha recitato brani tratti dal suo repertorio di poesia ludica ed altre liriche composte appositamente per Lift Gallery, poi affisse nei giorni a seguire (fino al 22 giugno) all'interno della Lift.

"Casualmente" il giorno dell'evento è coinciso con il compleanno del Cavedoni. Nel soddisfare, per una notte, il desiderio del poeta di abitare la nostra invidiabile magione, il condominio, a mo' di regalo,ha allestito una cameretta sul pianerottolo dell'ultimissimo piano (le / i fans sono stati avvisati).

 

scavedoni

Tema: Racconta di una giornata particolare

Un giorno la mia seconda moglie mi dice: “Ti va di venire alla Lift Gallery ??" - “Cos’è la lift gallery ???" dico io. E lei che mi dice: “La Lift Gallery è una galleria d’arte messa dentro all’ascensore di un condominio popolare dell’Alberone !!!” Allora l’idea stessa di una galleria d’arte dentro unascensore di condominio mi mette istantaneamente di buon umore. Poi la giornata davvero non offriva niente di meglio, così fortunatamente mi ritrovo in pochi minuti ad ammirare esterefatto l’assoluta bellezza di Quel portone curvilineo di via tola quarantadue, di Quelle scale teatrali dell’androne e di Quel meraviglioso ascensore grigetto, orribilmente sghembo cigolante insicuro livido trascurato eppure singolare caratteristico con forte personalità non dico simpatico ma interessante.

Poi ci convince del tutto il pollo al curry e la spalancatura delle porte, e al quinto piano scopriamo i sorrisetti ammiccanti di Queste persone: max e pino, stefania e giovanna e mariat e rosita e nello che suona come un clown con enormi strumenti più grandi di lui e rao che fa il pollo e laura che lo mangia e adriano che corre e nina che abbaia e altri molti altri con musiche forti e sempre gente in ascensore che va e viene. 

Come in una radio di quartiere ci sono tutte le persone con molto rispetto tranquillamente prima non avevo visto mai queste cose in una galleria d’arte non penso che ci possano essere mai queste cose in una galleria d’arte. Così ho fatto subito la mia tessera numero sessanta e adesso sono un ammiratore della Lift. 

—————————————

Stefano Cavedoni
nato a Bologna nel ’53 e laureato al DAMS - nel 1977 vicino a Radio Alice, allievo della Scuola di Teatro di Bologna e tra i fondatori della rock band Skiantos, con cui rimane fino all’ 84 realizzando cinque LP (“Inascoltable”, “Monotono”, “Chinotto”, “Pesissimo, “Ti spalmo la crema”), due 45 giri (“Karabigniere Blues” , “Io sono un autonomo”, “Fagioli” e “Mi piaccion le sbarbine”) e contribuisce al recente CD commemorativo “Doppia Dose” (’99)
con i testi “Sono 2000” , “Kommessa” , “Diventa geometra”.
Sue le storiche “Io ti amo da matti” sottotitolo Sesso e Karnazza e Mammaz.
Autore e interprete (’85 - ’96) di numerosi one-man-show umoristici, tra cui “Se mi piangi sul collo”, “Asino chi legge”, “William Cocktail” e “Rock Cabaret”. 
Partecipa a numerosi festival e incontri con performance di poesia ludica: Di Versi in Versi (Parma), Ottovolante (Firenze), Milano Poesia, Verso Sovverso (Genova), Lirici a Lerici. 
Organizzatore e promoter di eventi di poesia ludica e teatro umoristico, ha progettato, organizzato e condotto - tra l’altro - le rassegne Di Versi Arguti (nell’ambito di Di Versi in Versi, Parma - ’88 e ’89, e Humor for Europe (Bologna, Ferrara, Reggio Emilia, Savona - ’91), con la partecipazione di umoristi d’opinione italiani e stranieri. 
Nel 2001 pubblica il libro “Poesia Cinese” - Editrice Zona, Rapallo (GE) - Collana RISO DI VERSO. 
Fu copywriter per Team Italia, è co-autore delle guide turistiche della Lonely Planet “Italy” (1998 e 2000), “Walking in Italy” (1998 e 2002), “Western Europe” (1999), “Mediterranean Europe” (1999) e Rome” (1999).
Esperto di turismo ed escursionismo in Italia, associato dal 2000 al sito statunitense di consulenza online www.guidebookwriters.com team worldwide composto da autori di guide turistiche in attività.