mosaico1

Mosaico pavimentale.
Ideazione Lift Gallery.

Realizzazione del mosaicista Marco Picchi da Roma.
Inaugurazione domenica 7, ore 10,00.

Dal comunicato stampa:

"Dopo aver inaugurato una nuova Lift Gallery a Firenze, in marzo, con la mostra di Rikke Hostrup, l'Associazione culturale Lift Gallery riprende l'attività espositiva per il 2002 nella "lift" romana di via Tola 42. Nei mesi di aprile, maggio e giugno si terranno i primi tre appuntamenti di quest'anno. Nell'ordine: la posa temporanea di un mosaico pavimentale, realizzazione di Marco Picchi da Roma su progetto Lift Gallery, l'installazione dell'artista Anna Onesti (15 - 22 maggio) e la lezione/spettacolo di poesia di Stefano Cavedoni (15 - 22 giugno). Si proporranno nuove possibilità performative e di intervento nella Lift Gallery, già sperimentate nell'ultima mostra della scorsa edizione (Vettor Pisani), con la recita estemporanea di poesie e musica (M.Pisani, M.Teophilo, A. Petrova). 

In quest'ottica, quindi, va considerato il prossimo evento, la posa temporanea (negli standard di sicurezza per l'uso dell'ascensore ) di un autentico mosaico pavimentale in pietre naturali, che si inaugurerà domenica 7 aprile alle 10 del mattino. L'insolita scelta dell'orario mattutino in giorno festivo spiega il carattere di questa prima festa d'inaugurazione: si tratterà di una colazione collettiva - un "coffee party" - come sempre preparata e offerta dai condomini - a base di caffè, torte e variazioni sul genere. Per quanto riguarda il soggetto raffigurato nel mosaico, si tratta di una "clip art", pronipote sintetica delle ancestrali figurette dei giochi enigmistici, tratta da una libreria di immagini Adobe PageMaker (programma d'impaginazione). Insomma, una vulgare immagine digitale, impalpabile espressione numerica resa tangibile, calpestabile, nobilitata da marmi italiani quali il Biancone di Verona, il Grigio Bardiglio Imperiale, il Rosso Colle Mandina, il Nero Basalto. Per la cronaca, nella scelta sofferta e laboriosa tra i soggetti da raffigurare, MariaTeresa, tesoriere lift, ispirata compara i pixel del file alle tessere del mosaico! E se i conti tornano a lei... Detto tutto. Tranne qual'è il soggetto raffigurato nel mosaico; ma il caffè - come si usa dire - dopo averlo fatto, versato nella tazzina, zuccherato e girato con il cucchiaino, ve lo dobbiamo pure bere? 

Vi aspettiamo."

Go to Top
Template by JoomlaShine