Indice articoli

Il CADEMU' diventa dapprima casa come luogo della Musica: dove artisti, musicisti e neofiti si incontrano, si conoscono e si scambiano informazioni; poi scuola di musica: dove si insegna, con i corsi, le aule, dove si è pure autodidatti ed infine, tanto per ricominciare daccapo: il posto dove produrre la musica e cioè elaborare gli strumenti divulgativi dei suoni. Una macchina indubbiamente sofisticata, giacché può produrre un'elevata qualità nel suo settore, forse la migliore della regione ed in grado di competere con altre strutture internazionali.
Tecnicamente il CADEMU' rappresenta una scommessa, si propone infatti di produrre di giorno e nelle ore notturne, in un ambito ristretto e densamente abitato.
L'involucro è stato fortemente insonorizzato verso l'esterno e al suo interno per poter lavorare contemporaneamente sui tre livelli dell'edificio e con le varie funzioni presenti: il bar musicale a piano terra, le aule di prova e studio al primo piano, in totale dieci, che possono agire contemporaneamente e la grande sala di registrazione al secondo piano, con le salette per i solisti e l'area di regia e di strumentazione.
Quando tutto ciò funzionerà, se funzionerà secondo le previsioni progettuali, si potrà verificare come il tutto sia stato concepito seguendo due fasi contemporanee e complementari, quella compositiva architettonica e quella tecnico impiantistica con il particolare riguardo dedicato agli strumenti di insonorizzazione.
Si tenga conto che si è agito su un edificio accostato ad altri su due lati, che si tratta di manufatti di secolare sedimentazione e realizzati almeno per ciò che ne era rimasto, in elementi lapidei costituiti da murature 'a sacco'.
La compatibilità è stata totale, a partire dai sistemi fondazionali, dai solai, dalle partiture, le scale, i serramenti (doppi - tripli.) le tubature degli impianti sino alle viti che fissano i corpi illuminanti e le rotaie delle tende.
Tutto è stato isolato, ammortizzato, insonorizzato.
L'edificio è stato anche fisicamente 'tagliato' dal contesto e isolato, poi è stato costruito al suo interno un contro edificio sordo. Anche per questo motivo, per questo continuo e doppio rigiro delle parti costitutive, non si ritrovano all'interno riferimenti architettonici alle passate origini o dettagli costruttivi tipici del restauro o anche del gusto vernacolare, mentre all'esterno sì.
L'arredamento è volutamente contemporaneo, nelle forme pseudo casuali, nell'uso dei materiali pseudo brutali, cercando di seguire un'inventata linea compositiva che assimili le funzioni - il contesto - le tecnologie - la gestione.

Go to Top
JSN Solid 2 is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework