Indice articoli


PROGETTO ARCHITETTONICO

Vincere il concorso per la progettazione della Casa della Musica, ha dato al nostro gruppo di architetti l'occasione di affrontare un mondo in parte misconosciuto.
Infatti, se la musica è un'arte alla quale siamo abituati attraverso i canali di ascolto usuali, quali teatro, radio, discoteche, auditori ecc, per noi era completamente oscuro il mondo ed il modo della "costruzione" della musica, dall'iniziale parte didattica sino alla parte compositiva e produttiva consolidata al termine del ciclo.
Abbiamo dunque costruito il progetto con gli Amministratori del piano Urban e con i futuri gestori della Scuola di Musica 55 in perfetto equilibrio.
Ci siamo resi conto che dovevamo progettare una macchina sofisticata e contemporanea il cui contenitore, però, era un edificio dell'architettura minore della parte più suggestiva del centro storico medioevale di Trieste.
Una pianta, un volume ed una 'crosta' muraria esterna, dati con pignolesco dettaglio dalla normativa del piano di recupero, per cui la macchina della Casa della Musica (CADEMU') è stata costruita su misura, all'interno di una scatola improbabile anche se compatibile con l'ambiente circostante e con la filosofia fondante del recuperare e ricostruire 'com'era e dov'era', propria dell'Amministrazione Comunale in questa parte di Trieste.
La macchina dunque ha preso una forma empirica, stravagante e curiosa, come l'inaspettato laboratorio di Mr. Hyde.

Go to Top
JSN Solid 2 is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework